Your browser does not support SVG
La prima risorsa online a 360° per il turismo nel Cilento

Sorgenti del Sammaro


Il percorso che porta alle gole delle sorgenti del Sammaro parte dall'abitato di Sacco (vedi scheda dedicata) ove, poco fuori il paese vi è una strada molto ripida che porta alle sorgenti del Sammaro (non è difficile individuarla poiché vi è numerosa segnaletica).

 

La strada dopo alcuni tornanti prende sulla destra con una parte sterrata che termina all'imbocco di un ponte in ferro. Il ponte ha la caratteristica di un unico pilastro posto proprio al centro del fiume. Proseguendo per un camminamento in legno lungo il quale vi sono numerose tabelle che indicano flora e fauna tipica del luogo, si arriva alle gole del Sammaro (uno dei frequenti fenomeni di carsismo tipici del Cilento, una terra ricca di acqua). Le sorgenti del fiume Sammaro sono situate in corrispondenza di un altissimo ponte in cemento alto circa 150 metri su cui transita la strada che collega Roscigno (vedi scheda dedicata) con Sacco in un fantastico paesaggio ricco di verde e di acque.

 

Il Sammaro nasce da acque sorgive perenni. Il punto più spettacolare delle sorgenti è la grotta di Jacopo, che si incunea tra due pareti di roccia sovrastate da una lussureggiante e umbratile vegetazione.

Qui, in particolare, due sorgenti alimentano un piccolo lago coperto. Leggendaria la purezza e la levità di queste acque e semplicemente incantevole la stupefacente bellezza di questo luogo.