Your browser does not support SVG
La prima risorsa online a 360° per il turismo nel Cilento

Ortodonico


Ortodonico (frazione di Montecorice) è un piccolo gioiello immerso nel passato, è sicuramente uno dei borghi più caratteristici del Cilento.


Il centro storico conserva integri alcuni elementi storici fra i quali spiccano l'antico palazzo marchesale con l'elegante e possente torre medievale (simbolo del paese), con una splendida monofora con tre eleganti colonnine e il settecentesco palazzo Amoresano che nel vecchio frantoio, molto ben conservato, ospita il Museo della civiltà contadina.

Quest'ultimo merita la visita per ammirare la struttura e lo stato di conservazione del locale del vecchio frantoio in cui è stata allestito il museo. 

 


La prima notizia del casale di Ortodonico si ha in un documento di compra-vendita del 1162, con il quale un certo Marino con i suoi figli vendeva un appezzamento di terreno al monastero cavense. Ortodonico nel periodo normanno-svevo e angioino-aragonese appartenne in parte alla baronia del Cilento e in parte al monastero cavense. Messo all'asta nel 1553, fu aggiudicato a Luca del Pezzo. Successivamente passò ad Antonio Poderico che nel 1556 lo cedeva a Silvio Amoresano per il prezzo di 880 ducati. Subiva poi diversi passaggi feudali, dai Gualtiero ai Gagliano, agli Alchimia e, ultimo, ai Genoino, che, col titolo marchesale, ne conservavano la proprietà fino all'abolizione della feudalità (1806), allorché era elevato a capoluogo di Comune. Nel 1937, con un provvedimento governativo, inutilmente contestato, la sede del comune era trasferita a Montecorice e si aveva anche il cambio di nome.
Di Ortodonico erano Michele e Francesco Paolo Del Mastro, figure di primo piano nella storia risorgimentale; con Garibaldi parteciparono alla spedizione dei Mille.

 

Di particolare rilevanza sono il già citato palazzo marchesale con l'annessa torre, il palazzo Amoresano con il Museo della civiltà contadina, la chiesa di Sant'Antonio abate e la cappellina di San Nicola di Bari, risalentio al '600. La chiesa di S. Maria delle Grazie, del '700, costruita sui resti di un cenobio basiliano.

 

 

 

Orari museo della civiltà contadina
Estate: 9:00 - 12:00 e 17:00 - 21:00
Resto dell'anno: 16:00 - 20:00. Nel caso sia chiuso, contatto sig. Maffia Cesare

Dove alloggiare in zona
vacanze cilento
Residence Ancora

Pollica - Acciaroli

Località di mare

Da € 400,00
per 7gg / appartamento


vacanze cilento
Hotel Girasole

Pollica - Acciaroli

Località di mare

Da € 90,00
B&B / a camera


vacanze cilento
Case al mare Albemagiù

Pollica - Acciaroli

Località di mare

Da € 500,00
per 7gg / appartamento


vacanze cilento
Casa vacanze: Casa dei Gerani

Pollica - Celso

Località in Collina

Da € 200,00
per 7gg / appartamento


Dove mangiare in zona
K restaurant & lounge

Castellabate - San Marco di Castellabate

Ristorante


Il Vecchio Frantoio Ristorante

Stella Cilento

Ristorante  •  Agriturismo Km0  •  Location Cerimonie


Pizzeria Al Vuttaro

Pollica - Pioppi

Pizzeria


Cerca ristoranti, lidi, locali nel Cilento