Your browser does not support SVG
La prima risorsa online a 360° per il turismo nel Cilento

Vallo della Lucania

Sito web: nd
Scheda realizzata grazie al contributo di:
Wikipedia
Fotografie:
Paolo Giordano

La cittadina di Vallo della Lucania è un centro di servizi e attività commerciali.
L'antico nome di Vallo della Lucania era, secondo lo storico Giuseppe Maiese, Castrum Cornutum, dal luogo di origine dei suoi fondatori, che, provenienti da Cornutum, città della Dalmazia, vi giunsero non più tardi del secolo IX. Se la prima menzione sul Casale dei "Cornuti" risale a due pergamene del secolo XIII, ritrovate nella Badia di Cava, già un documento del 1052 – come evidenzia l'Ebner – parla di un "loco cornito", che, per le caratteristiche di nodo viario accessibile e di fiorente polo di sviluppo economico, è residenza di un funzionario longobardo, delegato dal governo centrale nell'amministrazione politico-giuridica-militare della zona. Al suo nome – Castrum Cornutorum – appare verosimile, secondo il Rossi, sia collegato l'appellativo carniculari attribuito ai capi del presidio romano, funzionari nell'amministrazione periferica.

 

Cattedrale di San Pantaleone (1736)
La cattedrale di San Pantaleone è il duomo di Vallo della Lucania, consacrato a San Pantaleone di Nicomedia. L'intitolazione al santo turco è dovuta essenzialmente al fatto che all'epoca (X-XI secolo) il territorio era meta di monaci italo-greci. A testimonianza di ciò sono anche i testi scritti in greco ritrovati nell'archivio parrocchiale.
ul portale centrale si erge uno splendido organo a canne costruito nel 1784 dai fratelli vallesi Silverio e Francesco Carelli. Esso fu commissionato e finanziato dalla antica Congregazione del SS Sacramento. Nella sacrestia sono presenti 2 teli recanti l'effige di San Pantaleone opera del maestro Vito Formisano. Il primo risalente al 1954 è stato sostituito per usura, in quanto esposto alle intemperie ogni anno nel mese precedente i festeggiamenti per il santo patrono (27 luglio), da un secondo telo realizzato nel 1984 e praticamente identico al primo. Dietro l'altare, al centro dell'abside, è esposto un dipinto datato 1843 e recante la scena di San Pantaleone che sana il cieco. Nella cappella di sinistra, denominata anche "cappella di San Pantaleone", è custodito il busto del santo, rivestito d'argento, che viene portato in processione lungo le strade di Vallo della Lucania il giorno 27 luglio. Il busto è stato soggetto a restauro e riportato all'antico splendore nell'anno 2013 dalla restauratrice Caterina Cammarano. In essa è anche custodita un'ampolla contenente il sangue, sempre sciolto, del santo. Sempre nella stessa cappella è presente un dipinto di grandi dimensioni in stile caravaggesco del maestro salernitano Stefano Trapanese dal titolo "Conversione di San Pantaleone". Nella cappella di destra, denominata Sala dei Canonici, sono custoditi un bellissimo trono ligneo con l'effige della Madonna del Rosario e uno splendido crocifisso ligneo risalente al 1500.

 

Museo Diocesano (importante pinacoteca)
Leggi scheda dedicata

 

Badia di Santa Maria a Pattano (X sec.)
Leggi scheda dedicata

 

 

Surgite 'a stu' paese 'bbona gente
La principale manifestazione che il 18 ed il 19 luglio di ogni anno l'associazione organizza é la sfilata storica "SURGITE 'A STU' PAESE 'BBONA GENTE". Il corteggio storico, che coinvolge oltre duecento figuranti in costume d'epoca, rappresenta un importante appuntamento per numerosi visitatori. Si tratta della rievocazione dei moti del Cilento nel 1828 con briganti e brigantesse, esercito borbonico, filadelfi e popolani che fanno rivivere agli spettatori il periodo in cui il popolo Cilentano si ribellava per reclamare la costituzione e per liberarsi dalla tirrannia borbonica.

Alcune delle manifestazioni organizzate dalla Pro Loco "Gelbison" sono:
- COLORI SULLA STRADA - prima decade di Maggio - sulle strade cittadine i bambini rappresentano i loro disegni con gessetti colorati recitando poesie e canti a tema;
- MANI IN PASTA - settembre - in piazza esperte mani cilentane si accingono a preparare pasta fresca fatta in casa (fusilli e cavatielli) con relativa degustazione unitamente a prodotti tipici locali (vino, dolci, etc);
- NUTTATA 'E SENTIMENTO - dicembre - presepe vivente del settecento napoletano in cui si mescola il sacro ed il profano. Vengono rappresentati momenti di vita quotidiana che fanno da cornice alla nascita di Gesù.
Per informazioni ed adesioni contattare 0974.4822 - 339.5011032

 

Da vedere con una passeggiata:
Piazza Vittorio Emanuele III e dintorni
Piazza dei Martiri con la Fontana dei 4 leoni
Chiesa di Santa Maria delle Grazie (XIV sec.)
Cappella di Santa Caterina d'Alessandria detta del Crocifisso (XVII sec.)
Chiesa di Santa Maria della Vittoria, Massa (XVI sec.)
Chiesa di Santa Veneranda, Angellara

Da non perdere:

• La festa del patrono San Pantaleone, dal 26 al 29 Luglio. Il 27 pomeriggio ha luogo l'affascinante processione storica che vede portare in spalla per le vie del paese le statue antiche dei Santi.
• La festa di San Nicola, nel rione Spio, il 6 dicembre, con il grande "focaro" all'aperto, il palo della cuccagna e gli imperdibili panini col soffritto.

Dove alloggiare in zona
vacanze cilento
Villa Vincenza country house

Vallo della Lucania

Entro 30 min. dal mare

Da € 45,00
B&B / a pers.


vacanze cilento
La casa al piccolo borgo

Vallo della Lucania - Angellara

Entro 30 min. dal mare

Da € 48,00
B&B / a pers.


vacanze cilento
B&B La Casa di Lidia

Gioi - Cardile

Entro 30 min. dal mare

Da € nd.


vacanze cilento
Il Piano della Corte

Ceraso - Santa Barbara

Località in Collina

Da € 30,00
B&B / a pers.


Dove mangiare in zona
L'Alchimista: vineria, birreria, degusteria

Vallo della Lucania

Ristorante  •  Pub / Birreria  •  Wine bar


Da Zero: Pizza e Territorio

Vallo della Lucania

Pizzeria


Storie di Pane

Vallo della Lucania

Pizzeria  •  Wine bar  •  Lounge bar


Cerca ristoranti, lidi, locali nel Cilento